ALLARME WIFI SENZA FILI

L'impianto di allarme con tecnologia radio che elimina la necessità dei cavi

Allarme wifi

L’importanza dell’allarme

Per via della crisi economica, il numero dei furti nelle case è aumentato vertiginosamente negli ultimi anni, in particolare nelle città del Nord Italia.

Proprio per questo, serrature robuste, vetri antisfondamento e porte blindate rappresentano una discreta protezione dai ladri, ma non possono essere senz’altro sufficienti a scongiurare l’intrusione. Basti pensare a tutti quegli immobili particolarmente a rischio come ville isolate (in cui l’ingresso può avvenire dal giardino) appartamenti al piano terra (facilmente accessibili da chiunque) o attici (attaccabili dal tetto), che possono essere totalmente indifesi in caso d’irruzione.

L’unica soluzione consiste nell’installazione di un buon sistema di allarme.

Sistema d’antifurto Wireless

I sistemi antintrusione possono essere suddivisi in due categorie:

  • Impianti di antifurto con fili;
  • Impianti di antifurto wireless.

Sebbene l’installazione di un impianto di allarme con fili offra una migliore trasmissione a livello di segnale e una maggiore affidabilità tra i componenti, non sempre nell’abitazione da sorvegliare c’è posto per il passaggio dei cavi.

L’antifurto senza fili invece, presenta i seguenti vantaggi:

  • Comodità, in quanto il sistema di allarme wi-fi viene installato molto facilmente;
  • Praticità, la sua installazione rapida ne permette l’utilizzo immediato;
  • Prezzo, il fatto di non andare a modificare alcuna struttura muraria rappresenta un forte vantaggio per l’utente, che potrà disporre di un sistema di allarme di qualità a un costo davvero conveniente.
  • Come funziona un sistema di antintrusione wireless

    Un sistema di allarme senza fili è composto da quattro elementi:

    1. Centrale, il vero cuore pulsante del sistema, in grado di controllare ed elaborare segnalazioni elettroniche provenienti dai sensori allo scopo di avviare gli attivatori di allarme;
    2. Rivelatori o sensori, dispositivi nati per rilevare e segnalare intrusioni di varia natura. I falsi allarme possono essere quasi annullati tarando i sensori a seconda delle abitudini degli abitanti della casa;
    3. Organi di comando, in grado di attivare o disattivare l’intero antifurto o solo particolari zone della dimora;
    4. Attivatori o mezzi da allarme, composte da sirene (interne o esterne) e combinatori telefonici, destinati a diffondere lo stato di allarme attraverso segnalazioni di tipo ottico (lampeggiante), sonoro oppure per comunicazioni via radio o telefoniche.

    Una volta installati, i sistemi di sicurezza wi-fi possono essere completamente gestiti dai vostri smartphone, che possono anche inviare notifiche via sms. Perchè tutto funzioni correttamente, sarà necessario acquistare una scheda sim che, prima dovrà essere inserita nel cellulare allo scopo di memorizzare i numeri di contattare in caso di segnalazione, per poi rimanere stabilmente all’interno della centrale wireless.

    Quale antifurto wireless scegliere

    Se si ha intenzione di installare un sistema d'allarme wireless, prima di tutto occorre considerare la tipologia della residenza (appartamento o villetta), i luoghi in cui sono conservati gli oggetti più pregiati, le zone sensibili e tutti i possibili accessi, come le porte primarie e secondarie, le finestre, i lucernari ecc.

    Sul mercato esistono diverse tipologie di impianti di allarme senza fili aventi caratteristiche completamente differenti. Proprio per questo, prima di compiere qualsiasi scelta, L Tecnoimpianti consiglia un incontro con un tecnico altamente specializzato, che saprà valutare il miglior sistema di allarme senza fili per la vostra residenza tenendo conto delle esigenze, degli ambienti, del budget a disposizione e delle abitudini delle persone che ci vivono.

Leave a comment

Avviso Privacy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di piu'

continua